• Accedi • Iscriviti gratis
  • Categorie protette e stato di disoccupazione

    Salve, ho partecipato ad un concorso riservato alle categorie protette il cui bando prevedeva lo stato di disoccupazione sia alla presentazione della domanda che al momento dell'eventuale assunzione.

    Ho superato tutte le prove e mi sono posizionato in posizione utile per poter essere assunto. L'azienda però non mi assume contestandomi il fatto che alla data di scadenza del bando lavoravo a tempo determinato, il che è vero ma è anche vero che quando ho presentato la domanda ero disoccupato e che sono stato assunto nel periodo di scadenza del bando cioè qualche giorno dopo aver presentato la domanda stessa. Mi viene contestato anche un rapporto di lavoro, sempre a tempo determinato, alla data di immissione in servizio anche questo vero.

    La domanda è: quale dei due rapporti di lavoro ha permesso all'azienda di escludermi? Possono farlo? Può una persona, tra l'alto disabile, restare in attesa che si svolga un concorso senza lavorare? C'è qualche legge a cui posso appellarmi? Grazie.

    ciao Antonio,

    ho trovato diversi documenti al riguardo, a cui potresti fare riferimento:
    http://www.agenzialavoro.tn.it/agenzia/lex/Nota_68_categorieprotette.pdf
    http://www.dplmodena.it/ProvMOInformativa%20disabili%202014.pdf

    nel tuo caso, in quale ente hai avuto la contestazione? nn vi sono documenti online al riguardo, come quelli di cui sopra?

    Salve, grazie per la risposta io ho partecipato ad un concorso indetto da una azienda ospedaliera

    Dovresti verificare nel sito dell'azienda ospedaliera, se fosse presente documento simile a quello inviato nel precedente post. Non lo hai menzionata, per cui non posso farti delle ricerche mirate, spero di averti aiutato un poco.

    Ciao Antonio,

    Indipendentemente dall'ente (cosa che non intetessa ai fini del tuo quesito), alcuni bandi prevedono certe condizioni.

    Questo concorso, se era riservato alle categorie protette, prevede la disoccupazione. Un invalido, se trova lavoro, non risulta più appartenere alle liste per categorie protette tenute dai centri per l'impiego (ad eccezione del discorso reddito di cui sopra). 

    Rimane invalido, può partecipare a concorsi aperti a tutti (può avere la preferenza in qualità di invalido), ma per appartenere alle categorie protette occorre lo stato di disoccupazione.

    Cristina

    Buongiorno e grazie per avermi risposto. In merito al mio quesito quindi mi consigli di non intraprendere la strada del ricorso? Perché gli avvocati partono subito con i ricorsi che sono costosi ed io in questo momento non posso certo permettermi questo, addirittura mi è stato proposto un ricorso al capo dello Stato. È proponibile una cosa del genere considerando che la situazione è quella che ho esposto (penso in modo chiaro)  e non c'è niente da aggiunere?

    Ciao,

    io sinceramente eviterei il ricorso. Capisco bene la delusione e il rammarico ma non so quante possibilità di vincita ci siano.

    Cristina

    Grazie mille! Se ti capitano casi simili a cui far riferimento se puoi segnalameli qui grazie ancora.

    OK :-)