idonea concorso pubblico. richiesta di assunzione presso altri enti

Buongiorno a tutti.

Ho bisogno di aiuto per capire le possibilità che ho di lavorare in P.A.

Sono risultata idonea nella graduatoria di un Ente pubblico cat. c1 e vorrei propormi ad altri Enti pubblici.So che la legge consente ad essi di attingere alla graduatoria a tempo indeterminato .

Ora mi chiedevo..Come fanno tutti gli enti nelle varie province a sapere di tale graduatoria?Posso  farmi un elenco di enti pubblici e fare domanda di assunzione?Se si ,c'è un fac simile di domanda?

Per quanto concerne  la graduatoria finale l'ente che fosse interessato   è obbligato a chiedere agli altri idonei prima di me o il fatto di avere fatto richiesta per conto mio ..mi da vantaggio?

Grazie se mi rispondete!!

Sara72

Ciao Sara,

non viene inviato il curriculum o lettere di presentazione ai comuni per essere assunti. 

Per accedere al lavoro pubblico occorre superare un concorso.
Tu, bravissima, sei entrata in graduatoria. Da questa graduatoria (se per posti a tempo indeterminato) possono attingere il comune stesso ed altri enti sia per lavori a tempo indeterminato sia per lavori a tempo determinato.

Per attingere da graduatorie di altri enti è necessario che tra gli enti sia stata stipulata una convenzione. Il comune A può attingere dalla graduatoria del comune B se tra loro c'è una convenzione.
Non è automatico che dalla graduatoria del comune A possano attingere tutti i comuni della stessa provincia.

Viene effettuato lo scorrimento della graduatoria quindi prima contatteranno il vincitore, se lui rifiuta contatteranno il secondo, se rifiuta anche lui il terzo e così via.
Non ha rilevanza che tu abbia inviato curriculum (perchè la procedura da seguire non ne tiene conto)

In alcuni casi (ma non c'entra con la graduatoria) i comuni avviano selezioni a chiamata tramite i centri per l'impiego. Questo per profili che richiedono il diploma di scuola media. 
Può comunque essere un'opportunità per iniziare a lavorare presso pubbliche amministrazioni.

Buona giornata

Cristina

Ciao Cristina e grazie per la risposta.

Leggi questo articolo:

Corte dei conti -confermato utilizzo graduatoria concorsuali  altre PA se l'accordo è successivo
 Ai sensi della Legge 350/2003, come richiamata dalla legge di conversione del Decreto Legge n. 101/2013 in materia di Pubblica Amministrazione e pubblico impiego, le Amministrazioni Pubbliche possono reclutare le risorse umane attraverso l’utilizzo delle graduatorie vigenti approvate da altre Amministrazioni con un accordo che può avvenire anche ex post rispetto al momento dell’indizione della procedura concorsuale e/o della formale approvazione della graduatoria.
La giurisprudenza ammnistrativa e contabile è concorde nel ritenere che ciò che davvero rileva, ai fini della corretta applicazione delle disposizioni in rassegna, non è tanto (e non è solo) la data in cui le “amministrazioni interessate” devono raggiungere il “previo accordo”, quanto piuttosto che l’“accordo” stesso, che può essere successivo all’approvazione della graduatoria, deve intervenire prima dell’utilizzazione della graduatoria: accordo che può avvenire anche con uno scambio di lettere a sancire l’intesa ed il consenso delle due amministrazioni in ordine all’utilizzo, da parte di una di esse, della graduatoria concorsuale in corso di validità, relativamente a posti di uguale profilo e categoria professionale, rispetto a quello per cui opera il suddetto utilizzo.
L’altro elemento necessario è che il profilo e la categoria professionale del posto che si intende coprire devono essere del tutto corrispondenti a quelli dei posti per i quali è stato bandito il concorso la cui graduatoria si intende utilizzare.

L'accordo di cui si parla è quello che dici tu?..Ma se io venissi a sapere che un comune di provincia diversa da quello del concorso avesse bisogno di quella figura.. (amministrativa del personale)..Non posso farglieo notare che potrebbe fare un accordo ?

Grazie

Sara

Ciao Sara,

sì. l'accordo di cui si parla nell'articolo è la convenzione di cui parlavo io.

Sara, i comuni sanno benissimo che c'è la possibilità di stipulare accordi con altri enti, senza che lo segnaliamo noi.
Generalmente la convenzione viene stipulata tra comuni vicini. Avrebbe poco senso che venisse stipulata tra comuni lontani tra loro. 
Non è pensabile di segnalare una graduatoria a comuni di un'intera provincia o addirittura di puù province. 

Tu, se un altro comune (anche di altra provincia) dovesse aver bisogno di assumere una determinata figura professionale. potresti comunque partecipare alla selezione e cercare di entrare in graduatoria presso l'altro comune.

Tieni presente che attingere da altre graduatorie è una facoltà degli enti, non un obbligo.
Inizialmente viene espletata procedura di mobilità; se questa ha esito negativo si può procedere con l'indizione di nuovo concorso o attingendo da altre graduatorie. Ma rimane una facoltà dell'amministrazione.

Cristina

 

Buongiorno a tutti.

Sono un'ostetrica, volevo chiedere un'informazione relativa all'utilizzo di una graduatoria da parte di un altro ente (chiamiamolo ente B) rispetto a quello che ha bandito il concorso (ente A). Nel bando, è specificato che secondo la legge, è possibile che diverse PA possano utilizzare quella graduatoria.

Il mio dubbio però riguarda questa situazione: se io rifiuto un contratto a tempo indeterminato offerto dall'ente B, rimango nella graduatoria dell'ente A? 

Vi ringrazio. 

Aurora

Va bene ...Ok h capito.!

Grazie Cristina!

Sara

Ciao Cristina.

Mi hai risposto che l'utilizzo delle graduatorie da altre amministrazioni vale per tempi indeterminati e determinati.

Mi è stato detto che l'utilizzo delle graduatorie vale solo per i tempi determinati (risposta da ente pubblico).

Attendo tua risposta.

Grazie.

Sara

 

 

 

 

Ciao Sara,

questa "limitazione" non la trovo nella normativa.

Di sicuro da graduatoria a tempo determinato si può attingere solo per lavori a tempo determinato e non vi è lo scorrimento di graduatoria.

Da graduatoria a tempo indeterminato si può attingere sia per lavori a tempo indeterminato sia a tempo determinato.
Anche chi accetta lavori a tempo determinato mantiene comunque il posto in graduatoria per assunzioni a tempo indeterminato.

Potrebbe esservi una limitazione nell'accordo fatto tra gli enti (es solo per tempo determinato). Ma non trovo specifiche indicazioni nella normativa.

Cristina

 

Ciao Cristina, nello specifico cosa intendi con la seguente frase:"Di sicuro da graduatoria a tempo determinato si può attingere solo per lavori a tempo determinato e non vi è lo scorrimento di graduatoria."

Sono risultato idoneo ad una graduatoria a tempo determinato, e la mia domanda è la seguente.... Verrò chiamato solo nel caso chi sta prima di me rinuncia all' incarico? C'è la possibilità che un ente convenzionato possa attingere dalla graduatoria ?

Ciao Nicola e benvenuto nel forum!

Se si è inseriti in una graduatoria per lavori a tempo determinato si può esser chiamati ma solo per coprire ruoli a tempo determinato.
Nel caso invece di graduatoria a tempo indeterminato si può essere chiamati sia per lavori a tempo indeterminato sia per lavori a tempo determinato.

Non c'è lo scorrimento.....ovvero in caso di necessità di nuove assunzioni non si scorre la graduatoria.

Si viene chiamati solo se i candidati che ricoprono le posizioni precedenti non accettano l'incarico.

Se due amministrazioni stipulano apposita convenzione si può essere chiamati da un altro ente, sempre se i candidati posizionati prima non accettano.

Cristina

Buongiorno a tutti sono un nuovo utente. 

Chi di voi sa dirmi se un ente pubblico (in questo caso ASL della stessa Regione) può rifiutare di dare la propria graduatoria (ad altra ASL) per analoga posizione lavorativa? 

Cioè un'asl fa richiesta ad altra ASL di attingere dalla propria graduatoria (abbastanza lunga) e l'asl si rifiuta di fornire la propria graduatoria recando un "danno" al papabile nuovo assunto ? 

Basterbbe un si per essere assunti in poche parole e invece ce stato un NO ! 

 

Grazie a tutti coloro che mi daranno una mano ! non trovo granchè nelle legislazioni 

Ciao e benvenuto nel forum!

Per poter attingere da graduatorie di altri enti occorre che tra gli enti stessi sia stipulata apposita convenzione.

Non credo ci siano gli estremi per un "danno arrecato".

Occorrerebbe verificare anche se la graduatoria era, seppur per lo stesso profilo professionale, per un posto a tempo determinato o indeterminato.

L'asl che ha rifiutato non era obbligata ad accettare la richiesta (oltretutto se mancava la convenzione). Potrebbe inoltre aver previsto assunzioni al suo interno. 

Cristina

Grazie per la risposta.

Essendo il diretto interessato ti posso dire che all'interno della regione lomabardia tutte le asl possono attingere da altre asl (non sono previste convenzioni poichè fatte a monte da una legge regionale). L'asl che ha fatto richiesta ha esaurito la graduatoria per posizione analoga a tempo determinato (sia mansione che tipologia contrattuale identica) . 

La motivazione vera è che l'asl dove sono in graduatoria non ha risposto alla pec di richiesta graduatoria, mentre l'ha fatto precedentemente per la persona che mi precedeva e oggi lavora presso altra asl. 

Quindi ad una l'ha data ad un'altra no. 

Scusa il linguaggio poco professionale ma non sono un giurista o esperto in concorsi :) 

Salve a tutti,

ho un quesito:

Sono idonea al 2^posto in una graduatoria presso un ente locale, graduatoria utilizzabile dall'ente per l' assunzione a tempo indeterminato e a tempo determinato. Ora la Vincitrice utilizzando l'art. 42 bis della legge sul pubblico impiego (“1. Il genitore con figli minori fino a tre anni di età dipendente di amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni, può essere assegnato, a richiesta, anche in modo frazionato e per un periodo complessivamente non superiore a tre anni, ad una sede di servizio ubicata nella stessa provincia o regione nella quale l’altro genitore esercita la propria attività lavorativa, subordinatamente alla sussistenza di un posto vacante e disponibile di corrispondente posizione retributiva e previo assenso delle amministrazioni di provenienza e destinazione. L’eventuale dissenso deve essere motivato. L’assenso o il dissenso devono essere comunicati all’interessato entro trenta giorni dalla domanda. 2. Il posto temporaneamente lasciato libero non si renderà disponibile ai fini di una nuova assunzione.”.)

l'ente locale in questione ha chiesto ad un comune della provincia di poter utilizzare un loro dipendente per la durata del periodo dell'assegnazione (che nel caso specifico è 1 anno) attraverso una convenzione adhoc, lo stesso ente in questione parteciperà al 50% alle spese di retribuzione.

La mia domanda è questa: 

- l'ente nel momento in cui la dipendente è andata in "assegnazione", l'ente locale doveva far scorrere la graduatoria per la durata di 1 anno?

- inoltre posso proporre ricorso al tar? Visto che la dipendente ha tutte le intenzioni di non ritornare a lavorare presso questo comune e molto probabilmente chiederà la mobilità al 01/10/2017 giorno in cui è scaduta la durata del trasferimento.

Ciò nella prospettiva che all'01/10/2017 l'ente sia obbligato in qualche modo ad utilizzare quella graduatoria, visto che per quella figura non ci sono dipendenti all'interno dell'ente che possano essere utilizzati.

Attendo una Vostra celere risposta.

 

Anche perchè entro martedì devo dare una risposta a procedere dell'avvocato.

Vi ringrazio.

Rosss

 

 

 

Ciao e benvenuta nel forum!

Per avere una risposta il più corretta possibile potresti parlare con il segretario comunale del tuo comune di residenza o con l'avvocato.

Ma secondo il decreto legislativo 165/2001, in caso di accettazione della domanda di assegnazione della dipendente, il posto non può essere coperto con altre assunzioni. Ciò vuol dire che l'ente non può assumere mediante nuovi concorsi nè con scorrimenti di graduatoria nè altro.
Pertanto non è possibile nemmeno coprire il posto mediante convenzione con altri enti.
L'ente avrebbe dovuto valutare se accettare la richiesta della dipendente, se non comportava danni ecc.

La convenzione stipulata con l'altro ente è fatta proprio per coprire il posto della dipendente? o per un altro ruolo o profilo professionale?

L'atto della convenzione, se fatto per coprire il ruolo lasciato dalla dipendente, non è corretto ma non perchè viola un tuo diritto (non verrebbe comunque scorsa la graduatoria) ma proprio perchè deve rimanere a disposizione.

Cristina

 

Buonasera, visto l'argomento mi inserisco perché avrei delle domande sullo scorrimento delle graduatorie, sopratutto riguardo il "depennamento", dato che nella mia esperienza mi è capitato che ogni ente faccia un po' come vuole.

per quanto riguarda l eventuale chiamata degli idonei da parte dell'ente che ha indetto il concorso ho trovato in rete l'orientamento unanime che il depennamento avviene sia per accettazione e quindi assunzione, sia per rifiuto.

mentre non riesco a trovare riferimenti normativi a come si deve comportare il comune che "possiede" la graduatoria nel caso altri enti accedano per assumere gli idonei.

o meglio, in una circolare del dipartimento funzione pubblica (5/2013) si dice che la rinuncia dell idoneo all'assunzione presso un altro ente "non determina la decadenza della posizione in graduatoria per eventuali utilizzi successivi della stessa".

ma per laccettazione? se un idoneo accetta di essere assunto presso un altro ente viene depennato dalla graduatoria e perde quindi il diritto successivamente di essere chiamato dall'ente che ha indetto il concorso o da altri enti che accedono successivamente?

non bisognerebbe per ogni nuovo accesso ripartire dal primo degli idonei anche se già stato chiamato e eventualmente ricevere rifiuti per poter passare oltre?

Anche io sono interessata all'argomento... 

Sono vincitrice di concorso in un comune molto distante da casa e sto pensando di rinunciare alla chiamata. Così facendo se l'ente concedesse l'uso della graduatoria ad un altro comune potrei essere richiamata?

La selezione era per contratto a tempo indeterminato. Eventualmente l'altro ente potrebbe assumere per contratto a tempo indeterminato? O solo per tempo determinato?

Ciao hai avuto risposta alla tua domanda?

Se accetti l'assunzione offerta da un altro comune che scorre la tua graduatoria, l'ente detentore della graduatoria ti depenna dalla stessa? 

Salve a tutti, 

Vi chiedo di aiutarmi a dissipare un dubbio. 

Quando un comune chiede ad altri comuni la possibilità di utilizzare le loro graduatorie concorsuali e riceve la disponibilità da parte di 3 comuni....con quale criterio il comune sceglie di prendere in considerazione la graduatoria del comune 1 piuttosto di quella del comune 3? Esiste piena Discrezionalità dell'ente o esistono dei criteri da seguire? 

Grazie

Ciao Marylin e benvenuta!

L'ente ha discrezionalità nella scelta, ma deve essere sempre motivata. Per cui l'ente deve specificare le ragioni per cui attinge da una graduatoria piuttosto che da un'altra.

Laura

la l. 3/2003 e la successiva 350/2003 non annoverano gli enti locali. Le amministrazioni pubbliche che possono utilizzare le graduatorie di altri enti sono solo le amministrazioni dello stato e gli enti pubblici non economici. La necessità di una convenzione fra gli enti appartenenti alle categorie sopra richiamate stabilita dalla l. 350  non allargò l'ambito di applicazione della l. 3 ma ebbe l'unico fine di superare l'impasse creato dalla l. 3 che rinviava, per la sua applicazione, ad un apposito decreto ministeriale. In Italia si trova sempre qualche organo giurisdizionale, che dice cose che piace sentire. Altro è l'abuso di norme.

Salve. Se un ente A chiede la graduatoria all ente B e  il vincitore della graduatoria è stato già assunto dall ente B, l ente A deve comunque chiamare il vincjtore o diciamo che l ente B concede la disponibililta della sua graduatoria solo dal secondo in poi? Grazie! 

Ciao Lara, ma il vincitore è assunto a tempo determinato o indeterminato?

Il vincitore è assunto a tempo indeterminato dall'ente " donatore di graduatoria" per capirsi, grazie!!

Buongiorno. Aggiungo un aggiornamento. L Ulss di venezia chiederà ad un ircss la sua graduatoria in cui.io sono seconda. Quindi probabile che vengo chiamata per posto a tempo indeterminato. Se la mia ulss di apparteneza (Padova) chiedesse la stessa graduatoria all' ircss l ulss deve chiamare in ogni caso il primo e poi me seconda o essendo gia sistemata non mi.chiama piu? Tra l altro mi.chiedo.come fa ulss di padova a sapere che io sono gia assunta da altra ulss? Ultima cosa. Se la graduatoria venisse chiesta da Padova arrivasse durante il periodo di prova mi potrebbero chiamare visto .che non risulterei ancora assunta? Grazie!!!

Più o meno è quello che vorrei sapere anche io..o meglio, se io ho dato la disponibilità a una ulss ma nn ancora ho firmato nessun contratto, e un’altra ulss attinge dalla stessa graduatoria,arrivando alla mia posizione vengo comunqu contattata o saltano Il mio numero di graduatoria?

Salve, ho un piccolo dubbio. Sono presente in una graduatoria di un Ente Locale del nord e mi è stato consigliato, vivendo in Sicilia, di strasmettere ai Comuni Siciliani la mia disponibilità e presenza in tale graduatoria. Secondo voi è fattibile? Potrei avere delle conseguenze negative?

Grazie mille

Rossella

Se una persona è stata assunta da un comune mediante utilizzo di graduatoria di altro comune. Se si dimette dal comune rientra nella graduatoria e può essere chiamato da altri comuni o viene depennato?

Vi ringrazio per le risposte che arriveranno.

 

Avete letto la deliberazione della Corte dei Conti della Sardegna, numero 36/2019 dello scorso 3 luglio 2019?
Non è più possibile utilizzare le graduatorie degli altri enti comunali, per l'assunzione degli idonei.
Ho trovato sul web, la seguente consulenza con gli opportuni riferimenti normativi.
A questo punto, quali speranze per gli idonei?



Buonasera a tutti,

grazie anzitutto per le risposte e per il confronto importante che il sito offre.

Vorrei porvi questa domanda: sono anch io in una graduatoria di Ente Pubblico , secondo in graduatoria.

Fermo restando lo scorrimento della stessa, la precedenza a chi è prima di me e le eventuali convenzioni che i Comuni possono instaurare con altri Enti, mi sto continuamente aggiornando su eventuali manifestazioni di interesse che altri Enti possono avanzare per attingere a graduatorie Pubbliche. La mia domanda è , visto che per la eventuale assunzione, nel caso di manifestazione di interesse, viene richiesto un colloquio, qualcuno ha già avuto modo di sottoporsi ad un colloquio di altro ente in seguito a manifestazione di interesse? Volevo capire su cosa vertevano eventualmente le domande / il colloquio. Vi sono grato. Buona serata. Pirri P.