Concorso CNR 82 giovani ricercatori - bando innovazioni culturali

Ciao a tutti,

intendo partecipare ad un concorso CNR e avrei bisogno di qualche indicazione per le prove scritte. Nel bando sono indicate 2 prove scritte, la prima a carattere generale e la seconda teorico-pratico, entrambe sull'area strategica del bando, ovvero Innovazione per la cultura (valorizzazione dei beni culturali - storia del Mediterraneo - scienza del testo).

Chiedo se qualcuno può darmi indicazioni su come saranno strutturate le prove. Dall'idea che mi sono fatta, è possibile che nella prima vi sia un tema da svolgere sugli argomenti indicati e nella seconda la presentazione di un caso applicativo (es. un progetto di ricerca)?

Grazie

 

Ciao SG e benvenuta nel forum!

L'idea che ti sei fatta si avvicina molto a quelle che potranno essere le prove. 
La prima prova molto probabilmente sarà un tema. In alternativa una serie di domande a risposta sintetica (risposte aperte non quiz).

La seconda prova un progetto di ricerca o, se non un progetto vero e proprio, la richiesta di spiegare come il candidato predisporrebbe un progetto, quali dati dovrebbe acquisire ecc.

Cristina

Ciao,

fatto il concorso ieri....una buffonata!

Allora la mattina la prova era di carattere generale, c'erano 3 punti da sviluppare relativi all'area strategica e diciamo che si poteva scrivere senza problemi (max 4 facciate di un foglio protocollo), tempo a disposizione 2h e 30. Il capolavoro della commissione è stato fatto il pomeriggio....4 esercizi di cui 2 di elettrotecnica, uno relativo al design del modello a bande di un MOS, e uno che aveva a che fare con il calcolo delle collisioni d'elettrone all'interno di un pezzo di silicio drogato....bisognava sceglierne 2 e il tempo a disposizion era di 2h. Di circa 130 partecipanti se ne sono ritirati la metà dopo neppure mezz'ora....secondo me i componenti non hanno capito che si trattava di un'area strategica molto eterogenea e che quindi ci potevano essere chimici, fisici, ingegneri informatici etc....vabbè lasciamo perdere che è meglio...